ambalakilonga

26 Gen

Madagascar/ Quando suona la campana

di Caterina Viscanti Da quasi tre mesi sono in Madagascar, ad Ambalakilonga. Fra pochi giorni tornerò a casa. Sono tante le cose di cui sentirò la mancanza. Il buongiorno dei miei compagni di viaggio. La moka del caffè che fatica. La maglietta con su scritto “Linea verde” dei ragazzi.Scappare dal gallo Giovanni che io credo mi insegua. Sole e pioggia che fanno a turno ogni 5 minuti. Servire il riso incollato nel piatto dei ragazzi e loro che aspettano pazienti e...

03 Gen

Madagascar/ Come a casa

di Caterina Viscanti L’anno scorso, nel mese di agosto, ho potuto scoprire cosa l’associazione ESF ha creato ad Ambalakilonga, sita a Fianarantsoa, comune urbano del Madagascar centrale.Sono qui da un mese e qualche giorno oramai.È mercoledì. Mi sento a casa. È una mattina più libera e tranquilla rispetto al solito. Allora mi siedo al centro del cortile, uno dei miei posti preferiti, dal quale si può scorgere tutto.La mia mano scrive e la mia mente va fuori oltre il cancello blu....

08 Dic

Vocabolario Straordinario/Vocabolario

di Marita Fontichiari Vocabolario è quella cosa che contiene tutte le sfaccettature di una cultura, è la traduzione dei pensieri. Quest’anno per l’avvento ad Ambalakilonga insieme ai ragazzi abbiamo fatto il “Voambolana Kanto” (Vocabolario Meraviglioso) e grazie a questo ho potuto comprendere un altro pezzettino del luogo che mi ha accolta per il mio servizio civile.  Qui gli occhi li usi per guardare TUTTO: il profumo dei fiori, gli alberi che danno nuova vita, le persone che possono creare qualcosa di bello nonostante...

27 Ott

Madagascar/Ambalaki e il suo fuoco

di Concetta Martino «Il fuoco è il rovente ombelico che ci lega alle origini, a un corpo familiare, a una comunità» scrive l’archeologo Andrea Carandini nel suo libro “Il fuoco sacro di Roma”. Consultando un dizionario della lingua italiana, alla parola “fuoco” ho trovato la definizione di “nucleo familiare”, il fuoco come sinonimo di famiglia. Che cosa interessante…..e meravigliosa! Ma in realtà sapete dove ho scoperto che fuoco è famiglia? L’ho scoperto durante il mio viaggio in Madagascar, viaggio che...

19 Set

Madagascar/Il passaggio tra la notte e il giorno

di Francesca Adamoli Sono sempre stata una persona da tramonti: ho sempre amato rimanere seduta in un campo poco distante da casa mia e scrutare gli ultimi raggi del sole giocare a nascondersi dietro i tratteggi delle montagne. Osservare quel colore rosa che tingeva delicatamente l’orizzonte mi faceva capire che era ora di concludere la giornata. Ora, però sono a chilometri di distanza da quel prato, da quei profili frastagliati, da quei colori; ora è tempo di stropicciare gli occhi con altre...

11 Set

Madagascar/Occhi del giorno

di Laura D’Addario Si annuncia con la corvèe, intorno al fuoco tra un racconto gesticolato e una timida risata. Non servono le parole, qui sono delle sconosciute, appartenenti ad un mondo molto lontano e incredibilmente vicino. Si combatte la voglia di sapere dell’altro la sua storia, è inafferrabile, ma nelle relazioni umane permane sempre qualcosa di segreto ed è anche un bene che sia così.  Seguiamo gli occhi stanchi l’uno dell’altro e fanno molto più che semplicemente registrare ciò che ci circonda,...

01 Set

Madagascar/Fare a giro

di Vittorio Randone 2018. Infortunio alla coscia e strappo al fascio muscolare, fuori 132 giorni. 2019. Infortunio alla caviglia, fuori 96 giorni. 2020. Sempre la coscia, sempre il fascio muscolare, fuori 280 giorni. 2021. Va un po’ meglio, ma comunque fuori 24 giorni. 2022. Il solito, grazie, però ci aggiunga anche un ginocchio. Fuori 157 giorni. 2023. Inserire testo a piacimento. Fuori 89 giorni. Ousmane Dembélé è considerato uno dei principali talenti calcistici della sua generazione: un attaccante dotato di una grande tecnica ma penalizzato da una...

07 Lug

Madagascar/ Viaggio nel mondo perduto

di Maria Grazia Madrau Da diversi giorni mi chiedo come si possa raccontare un’esperienza del genere senza annoiare o finire per essere scontati, questo aspetto è venuto fuori più volte nel confronto col gruppo di colleghi durante la nostra permanenza in Madagascar e ora che ho davanti a me un foglio bianco questa domanda mi risuona ancora più forte nella testa. Proverò a scrivere di questo viaggio di crescita, illusione e disillusione, consapevole che forse non renderà perfettamente l’idea di quello...