diario

25 Apr

Diario di viaggio, in tempo di sosta/ Le piccole cose

In questi giorni di “sosta”, i nostri Educatori senza Frontiere ci racconteranno il loro viaggio, il loro attraversamento di questo tempo, per non smettere di viaggiare mai, per non chiudersi mai dentro le frontiere. Scritto da Pina Volpe Caro diario potrei farti un elenco infinito di piccole cose che, finalmente, sono tornata ad assaporare durante questo mese: gli uccellini che cinguettano, i vicini che chiacchierano, i balconi pieni di vita, il sole che scalda ma non troppo, i piccoli gesti di solidarietà...

24 Apr

Diario di viaggio, in tempo di sosta/ No more slip!

In questi giorni di “sosta”, i nostri Educatori senza Frontiere ci racconteranno il loro viaggio, il loro attraversamento di questo tempo, per non smettere di viaggiare mai, per non chiudersi mai dentro le frontiere. Scritto da Andrea Nicolini Ieri mattina mi arriva una notifica: “Educatori Senza Frontiere ti ha taggato in un post”. Il primo pensiero è stato: “Sta a vedere che mi tocca fare la pagina di diario… Chi mi avrà passato la patata bollente?”. “Sara Cofani ci regala una pagina...

16 Apr

Diario di viaggio, in tempo di sosta/ In quella parte del mondo

In questi giorni di “sosta”, i nostri Educatori senza Frontiere ci racconteranno il loro viaggio, il loro attraversamento di questo tempo, per non smettere di viaggiare mai, per non chiudersi mai dentro le frontiere. Scritto da Giorgio Giustiniani Quando mi fermo a pensare a questo momento mi viene in mente Nelson Mandela, Silvia Romano, le persone nelle favelas e tutte quelle persone che non hanno scelto di passare questo periodo e in particolare la Pasqua, il Natale e tanti altri giorni speciali,...

15 Apr

Diario di viaggio, in tempo di sosta/ Cosa c’è nella mia casa

In questi giorni di “sosta”, i nostri Educatori senza Frontiere ci racconteranno il loro viaggio, il loro attraversamento di questo tempo, per non smettere di viaggiare mai, per non chiudersi mai dentro le frontiere. Scritto da Sara Cofani E’ dal 23 Febbraio che sono a casa. 51 giorni. Un tempo lunghissimo al quale faccio fatica ad abituarmi. Non passerà facilmente tra i ricordi questa esperienza, quel che resterà rimarrà inciso nei miei ricordi e nella mia coscienza. Mi lascerà non solo il segno di...

15 Apr

Diario di viaggio, in tempo di sosta/ Doveva durare qualche giorno

In questi giorni di “sosta”, i nostri Educatori senza Frontiere ci racconteranno il loro viaggio, il loro attraversamento di questo tempo, per non smettere di viaggiare mai, per non chiudersi mai dentro le frontiere. Scritto da Chiara Ferretti Doveva durare qualche giorno, invece questo periodo si protrae da più di un mese e continua ad allungarsi. Probabilmente non riuscirò mai ad abituarmi a questa situazione e in realtà non ho proprio voglia di farlo. Non programmare, non poter prendere treni, aerei, non...

09 Apr

Diario di viaggio, in tempo di sosta/ Caro tu

In questi giorni di “sosta”, i nostri Educatori senza Frontiere ci racconteranno il loro viaggio, il loro attraversamento di questo tempo, per non smettere di viaggiare mai, per non chiudersi mai dentro le frontiere. Caro tu, è molto tempo che non ti scrivo, ed ora in questo tempo di stasi, dove il tempo, per assurdo, si è dilatato, ho ripreso la penna per farlo, e non ti nascondo, anche con un certo impegno. Chissà come stai vivendo questa situazione totalmente inaspettate per tutti,...

08 Apr

Diario di viaggio, in tempo di sosta/ C’è tempo

In questi giorni di “sosta”, i nostri Educatori senza Frontiere ci racconteranno il loro viaggio, il loro attraversamento di questo tempo, per non smettere di viaggiare mai, per non chiudersi mai dentro le frontiere. Scritto da Claudia Concas Prendo il testimone da Sara! Tengo, metaforicamente,  in mano la piccola fiaccola olimpica, quella che il tempo è riuscita a fermare. Una fiamma, essenza di calore e luce, che continuiamo a mantenere accesa, in un tempo sospeso, in un tempo che è altro, fatto...

07 Apr

Diario di viaggio, in tempo di sosta/ E’ tempo di cura

In questi giorni di “sosta”, i nostri Educatori senza Frontiere ci racconteranno il loro viaggio, il loro attraversamento di questo tempo, per non smettere di viaggiare mai, per non chiudersi mai dentro le frontiere. Scritto da Ludovica Pedica “Ti ho vista aprire il cassettino, quello del mobile in sala, quello dove tieni le carte dei regali, vecchie coccarde, spago, fili colorati. Quello dove tieni le candele. Ne hai presa una, l’hai accesa e hai deciso di metterla in quel bellissimo vaso vuoto. Rassicurante quel vaso, dalla forma...