viaggio

25 Set

Isola d’Elba/ Quel porto sicuro

di Silvia Mirenghi Di sicuro il 10 agosto per me c’era solo la destinazione. Già nei giorni antecedenti alla partenza una serie di emozioni contrastanti si affastellavano nella mia mente.Lo zaino era pronto, pensavo di non aver dimenticato niente ma era carico, molto carico.Ad aumentarne il volume non erano certo magliette, pantaloncini, prodotti cosmetici o altro: ciò che pesava davvero era il timore di non farcela.Se almeno lo avessi razionalizzato mi sarei lasciata alle spalle le mie insicurezze e sarei partita...

22 Set

Isola d’Elba/ L’isola nell’isola

di Marzia Inzeo La Mammoletta è un’isola nell’isola. È uno spazio immerso nel verde, dove, se lo si percorre fino in fondo, gli alberi si fanno sempre più grandi e folti, come a volerlo proteggere dal mondo fuori. Qui il tempo è condensato, anche se i giorni passano in fretta. Alla Mammoletta si sta insieme ventiquattro ore su ventiquattro. Ogni giornata è scandita da momenti di condivisione a tavola, momenti dedicati alle attività, serate di giochi e divertimento in Anfiteatro, momenti di pausa...

20 Set

Madagascar/ Equilibrio sospeso

di Lucia Magni “Ora chiudete gli occhi, fate un bel respiro, apriteli ed uscite. Iniziate a camminare intorno ad Ambalakilonga. Concentratevi su quello che i vostri sensi percepiscono: Com’è l’aria? Che profumi sentite? Quale sensazione prova la vostra pelle? Quale suono vi attraversa?” Esco e inizio a camminare con le mani nelle tasche della giacca, provo ad accogliere quello che arriva… Sono partita senza aspettative, ho messo in valigia un barattolo di nutella, qualche vestito e tantissima voglia di accogliere e lasciarmi attraversare,...

15 Set

Isola d’Elba/ Un luogo prezioso

di Claudio Cerruti Ne avevo sentito parlare tante volte, ma adesso ne sono sicuro c’è un luogo prezioso e importante per i ragazzi sull’Isola d’Elba, è la comunità della Mammoletta. E’ una comunità che quando arrivi ti da la sensazione di essere a casa, perché l’accoglienza dei ragazzi che vivono lì e degli operatori che ci lavorano, ti coccola e ti fa sentire subito a tuo agio. E’ un luogo privo di barriere sia fisiche (non ci sono cancelli e le...

13 Set

Angola/ #aberturamental

di Monica Cimbro Nasce come uno scherzo, nella sede di Radio Maria a Viana, un municipio alle porte di Luanda con quasi due milioni di abitanti, l’hashtag tormentone di questa nostra avventura angolana. È la risposta improvvisata e inconsapevole (forse non del tutto!) di Laura, la più giovane del nostro gruppo, alla domanda di Eugenia, la conduttrice del programma radiofonico del mattino: “Cosa pensi di portare in Angola?”. Ridiamo tutte, anche lei, che si é trovata un po’ spiazzata perché nulla...

09 Set

Isola d’Elba / Il tempo della fisarmonica

di Vincenza Bonavoglia Il tempo alla Mammoletta scorre in modo diverso: arrivi e dopo pochissimo ti sembra di essere sempre stato lì, eppure quando poi è il momento di andare via ti sembra che il tempo ti sia volato. Me lo sono immaginato spesso a forma di fisarmonica, questo tempo di dieci giorni che ho avuto la fortuna di trascorrere alla Mammoletta: momenti in cui la fisarmonica si stringeva e ci sentivamo tutti così uniti, così vicini tra di noi, alternati...

04 Set

Cammino di Santiago/ Che senso ha?

di Elisa Guidotti Arriviamo a O Pedrouzo la mattina presto. Mancano poco più di 20 chilometri alla Cattedrale di Santiago de Compostela, la nostra meta finale. I nostri corpi ci dicono che abbiamo bisogno almeno di un giorno di riposo. Poi ci rimetteremo in cammino, speriamo che i nostri piedi non siano troppo sconvolti quando li rimetteremo dentro a delle scarpe chiuse. Guardo Giulia e Mario dormire e mi chiedo se non abbiamo chiesto troppo a noi stessi, se non abbiamo fatto abbastanza attenzione...

01 Set

Angola/ Um Olhar Atento Desobre Virtudes

di Laura D’Addario La jeep sobbalza da una parte all’altra, corre nella rossa terra sparsa per la vegetazione incolta, mai toccata. È tutto più verde di quello che uno si immagina; lungo la via si incontrano bambini che giocano con le ruote delle auto, salutando energicamente chiunque passi e si affacci dai finestrini; per quelle strade è raro ricevere visite. Una donna vestita di blu, rosso e giallo trasporta sulla sua testa un’enorme scatola di metallo, è elegante. Sembra sfidare qualsiasi legge...