valigia degli attrezzi

06 Lug

L’atelier del corpo – Ripensarci nella distanza fisica

Scritto da Giorgia Dell’Uomo Quando abbiamo iniziato con l’esperienza degli incontri on line del percorso de “L’atelier del corpo”, eravamo nel pieno di questa nuova esperienza di emergenza sanitaria che ci vedeva tutti coinvolti, in modi diversi, ma nessuno escluso. Ognuno di noi in quel momento si è ritrovato di fronte a sé stesso, con le proprie paure, i propri limiti, ma anche con le proprie risorse per saper affrontare il cambiamento. Io per prima ho preferito un tempo di non azione,...

21 Mag

La valigia degli attrezzi/ Le parole e le cose

Le parole e le cose scritto da Gabriella Ballarini Quando, alla fine di Febbraio, dopo la nostra formazione del gruppo storico ESF (80 educatori ed educatrici presenti in associazione da 3 a 10 anni), abbiamo appreso la notizia del virus e siamo stati travolti da numeri, parole e porte che si sono chiuse, abbiamo deciso (come molte realtà formative) di aprire Zoom. Uno dei percorsi artistici che abbiamo deciso di approfondire è stato quello della Bottega delle Parole, modulo su arte e scrittura...

01 Apr

La valigia degli attrezzi/ Il teatro fisico come strumento educativo

Scritto da Giorgia Dell’Uomo, docente dell’Atelier del corpo. Nel weekend di fine marzo si sarebbe concluso il percorso de “L’Atelier del corpo”, due giorni in cui ci saremmo ritrovati con i nostri corpi: li avremmo interrogati, li avremmo messi in gioco, li avremmo forse ri-scoperti. In un tempo come quello che stiamo vivendo cosa potremmo chiedere ai nostri corpi? In un tempo come quello che stiamo vivendo mi sono seduta e ho iniziato ad ascoltare quello che invece il mio corpo ha da...

20 Mar

Valigia degli attrezzi/ Scrivere di porte dimenticate

Scritto da Benedetta Campia Nella mia bottega delle parole ci sono le infinite forme che possono prendere i miei contenuti. Basta un pezzo di carta e una penna la musica giusta o il silenzio e lasciare il pensiero. Così le parole possono scorrere, perdonate e senza giudizio, trovando i binari giusti per viaggiare. Uno spazio creato curato e pensato per accoglierle e, insieme a loro, accogliere la parte più vera di noi. Anche se la nostra mano scrive di cose inventate, di ciò che non siamo mai...

05 Mar

Valigia degli attrezzi/ Da un gesto è nata la scrittura

Scritto da Silvia Checola Gennaio 2020 Scrivere: dal latino SCRIBERE, SCRIPTUS “segnare lettere e parole con lo stilo sopra le tavolette incerate”, derivato da un precedente SCALPERE in latino raschiare, incidere. Da un gesto è nata la scrittura. Dalla scrittura sono nate infinite possibilità di condividere infiniti mondi e infinite storie. La bottega delle parole è questo. È scrittura che nasce da un gesto. È una storia che nasce da una foglia. È una poesia che nasce da uno strappo. È uno strappo che nasce da una...

02 Gen

La valigia degli attrezzi / Il corpo nella pratica educativa

Una delle mie passioni più grandi credo sia la voglia continua di conoscere cose nuove e mettermi in gioco in esperienze diverse.  L’arte, nel suo più ampio significato, mi ha sempre dato la possibilità di vedere il mondo attraverso molteplici punti di vista, di scoprirmi e conoscere gli altri in modo non convenzionale, ma sicuramente, almeno per me, più ampio e profondo. Ho cercato di portare questa visione anche nel mio modo di fare l’educatrice e nel mio insegnare il “teatro”, a grandi e piccoli. “Il corpo nella pratica educativa”...

29 Dic

Il corpo nella pratica educativa

Di Giorgia Dell’Uomo Nel riconoscere il movimento riconosco me stesso. Galimberti ci dice che: “…in ogni gesto c’è la mia relazione col mondo, il mio modo di vederlo, sentirlo, la mia educazione, il mio ambiente, la mia costituzione psicologica, il mio modo di offrirmi, tutta la mia biografia.” Il nostro corpo è il mezzo attraverso il quale noi ci manifestiamo, è il nostro strumento da imparare a conoscere, col il quale giocare, il quale studiare in modo approfondito e dal quale far...