Brasile/ Nati dalle stesse radici

  Scritto da Rosy Marino Viaggiare, camminare per il mondo è una scuola di umiltà. Fa toccare con mano i limiti della propria comprensione, la precarietà degli schemi e degli strumenti con cui si presume di capire o giudicare l’altro da te. Ti alleggerisce dalle sovrastrutture in cui ci barrichiamo quotidianamente nello sciocco tentativo di proteggerci, chissà poi da cosa.