• 1

Madagascar/ L’oro dello scarto

Educatori Senza Frontiere 557

Arrivate ad Antananarivo usciamo in infradito per mischiarci tra la popolazione e .. splash!.. siamo subito un po’ più nere. Scritto da Lisa Silvagni Abbiamo affondato i nostri piedi in un misto di terra ed acqua. “Bisogna farsi sporcare dalla realtà per venirne modificati” (recita Franco Taverna in Avamposti) e sono contenta di essermi fatta sporcare dalla realtà.

FRAMMENTI DI-VERSI – #uncoropertutti

Educatori Senza Frontiere 450

A Milano la Fondazione Exodus promuove con Educatori senza Frontiere FRAMMENTI DI-VERSI – #uncoropertutti Il progetto FRAMMENTI DI-VERSI – #uncoropertutti ha come obiettivo la partenza per un viaggio che contempla diversi paesaggi in cui respirare un canto comune, unico e irripetibile perché basato sull’improvvisazione e sulle capacità musicali che ognuno di noi possiede.

Madagascar/ Impennata dei prezzi

Educatori Senza Frontiere 447

Quando il costo della vita, supera il sopportabile. Di Rosario Volpi La gente vede diminuire di giorno in giorno il loro potere d’acquisto e lancia l’allarme per l’aumento dei prezzi degli alimenti di prima necessità. Il prezzo della farina, dello zucchero e dell’olio, ma anche del caffè e del sapone, sono aumentati moltissimo nelle ultime settimane. Sale vertiginosamente il prezzo del gasolio e quello degli affitti, i cittadini malgasci sono sempre più in difficoltà.

Angola/ Niente andrà perduto

Educatori Senza Frontiere 665

Due mesi fa sono partita portando con me la comunità in cui lavoro, le sue regole di casa, l’idea di famiglia e di condivisione. Avevo nella testa la mia equipe, le nostre soluzioni ai problemi, i nostri metodi e tutta la quotidianità che ci contraddistingue. Scritto da Elena De Luca Educare a Huambo è differente.

Bel ‘me el sol Bello come il sole – Corso di danze popolari

Educatori Senza Frontiere 84

A Milano la Fondazione Exodus con Educatori senza Frontiere presenta Bel ‘me el sol Bello come il sole Corso di danze popolari La danza, lo sappiamo tutti, è l’arte del muovere il corpo per lo più in accordo con accompagnamento musicale. La danza è popolare quando l’esibizione è del popolo, diviene folcloristica quando la danza è eseguita da gruppi appositamente creati.

Angola/ Esperimenti in parola

Educatori Senza Frontiere 582

La mia avventura inizia con la parola “Angola”, poi “Luanda”, poi c’è stata una pausa nel discorso, per poi riprenderlo con la parola “Huambo”. di Isabella Galloni Huambo è una parola che indica un luogo, ma che si trascina un carico troppo pesante e variegato: frustrazione, gioia, impegno, voglia di non mollare, abbattimento, amore, risate, rabbia, impedimento, demoralizzazione. Questo è Huambo: un calderone di contraddizioni.

  • Viaggio in HONDURAS
  • ESF in RWANDA
  • Cammino ESF 2014