Il metodo

IMG_6389-300x200

“La parola formazione è ricca di storia e di significati e ha un forte impatto sull’immaginario collettivo. Ci si ritorna spesso per coglierne valenze nuove e per scoprirne profondità differenti.

I progetti di formazione cambiano, si frammentano, rinascono, perché, in sintesi, sono le persone e i gruppi che conferiscono senso e forma sempre più piena alla loro umanizzazione, sono i gruppi che creano spessore, sono i singoli che costruiscono nell’unione realtà creative. ESF ha portato qualche seme di novità in questo percorso: si forma e ci si forma andando erranti e prendendo posizione contro barriere reali e simboliche, pregiudizi, violenze, ingiustizie. Si procede con l’unico fardello dell’impegno educativo, della responsabilità dell’altro. Abbiamo maturato altresì lo spirito e la forma mentis di chi sa donare e sa attendere risposte con la strategia del silenzio-ascolto per saper vivere la pedagogia itinerante, ora alla luce, ora all’ombra, delle parole degli altri”.

  • Viaggio in HONDURAS
  • ESF in RWANDA
  • Cammino ESF 2014