Scritto da Silvia Grugnaletti

Sballottolati da una famiglia all’altra, Flora e Julian sono due bambini di 9 e 10 anni che fanno fatica a credere al “Persempre”. Sì, perché la loro storia è fatta di abbandoni, di tante case e di molte mamme. Così si convincono che nulla possa durare per sempre e che il cambiamento sia un terribile nemico. La loro unica certezza è di essere fratelli: “Siamo una cosa sola. Siamo unici”.

Visto che il loro passato è un enorme buco nero, i due bambini sono anche sicuri di non essere mai nati ed elaborano una serie di teorie per spiegarsi come sono venuti al mondo:

Teoria n. 1046
Io e mio fratello siamo spuntati dall’orizzonte. […]
Noi eravamo nell’orizzonte. Emergevamo dal punto di cerniera tra la Terra e il cielo. Eravamo nel cielo, nelle nuvole, tra le onde e nel deserto, nella foresta e tra le montagne. Eravamo ovunque e da nessuna parte.
Eravamo esattamente dove siamo sempre stati da quel momento”.
Arriverà l’amore di Emily, la donna che finalmente li adotta e che promette loro il “Persempre”, che li condurrà in un viaggio alla ricerca delle proprie radici.
La ricchezza di questo libro, sta nel poter guardare l’amore, la famiglia, la speranza e quel posto che chiamiamo casa, con gli occhi di due bambini.

“Domani cerchiamo di credere in Persempre. Anche se sarà dura”.
Ci riusciranno?

TITOLO: Per sempre o per molto, molto tempo
AUTORE: Caela Carter
EDITORE: Mondadori
ANNO: 2017
PREZZO: 17 euro